Tovision: uno spettacolo di giovani per i giovani

IMG-20220508-WA0083

Sabato 7 maggio, al teatro grande Valdocco, si è disputata la finale del Tovision.

Si è trattato di un evento organizzato dai ragazzi delle scuole dei licei torinesi, in particolare dall’associazione Gen Z Now APS.

E’ stato un contest canoro che prende spunto dai famosi talent show di livello nazionale o internazionale quali l’Eurovision o X-Factor, con la particolarità che i partecipanti erano liceali, ragazzi tra i 14 e i 19 anni che non erano mai saliti su un palco prima d’ora.

Eppure, sono riusciti a stupirci, esibendosi con una maturità pazzesca e regalandoci delle emozioni uniche.

Originariamente, erano in gara 28 licei di Torino, ma dopo le semifinali erano stati selezionati 14 finalisti, che hanno presentato brani originali o cover di altri artisti davanti a un teatro pieno zeppo di genitori, allievi e insegnanti delle scuole interessate.

Dal momento che si è trattata di un’iniziativa proposta da due ragazzi di Valsalice, erano presenti anche numerose persone della nostra scuola, tra cui il professor Marco Montersino, in quanto conduttore di radio Valsonair, la radio ufficiale del contest.

Noi ragazze della redazione del Salice ci siamo recate sul posto per assistere alla finale, e ne siamo state positivamente colpite.

Arrivate prima dell’inizio della serata (fissata per le 21), abbiamo approfittato del momento per intervistare Lorenzo Baglioni, uno degli ospiti della serata, cantautore fiorentino che nel corso della serata ha cantato tre dei suoi singoli, ovvero Le leggi di Keplero”, L’apostrofo” e Il Congiuntivo”.

Abbiamo avuto occasione anche di confrontarci con il secondo ospite, nonché il conduttore ufficiale della serata (aiutato, tra gli altri, da due allievi del Valsalice, Beatrice Periolo e Giulio Rigazio), Pietro Morello, influencer e musicista emergente, nonchè attivista.

Inoltre, è stato invitato anche l’influencer e ballerino Mirko Magliocco, accompagnato da Ilary Mango.

Alla giuria, invece, sono stati scelti dei veri esperti del settore, ovvero Greta Squillace (cantautrice e vocal coach), Massimo Guidi (manager, cantante e capo dell’etichetta discografica M&M-D&G Music) Marco del Freo (anch’egli a capo della medesima etichetta discografica, oltre che cantautore e attore) e Roberto Bassetti (musicista, compositore e produttore).

La serata si è sviluppata in due parti: nella prima metà, si sono susseguite sette esibizioni, da parte dei licei Galfer, Einstein, Gobetti/Segrè, Fermi Galilei, Volta, Cavour e Pascal.

Dopo c’è stata una breve pausa, al seguito della quale Pietro Morello ha eseguito due sue composizioni, per poi ripartire con la presentazione dei finalisti.

A quel punto, si sono susseguiti i partecipanti dei licei Pascal, Agnelli, Majorana, Sant’Anna, Cattaneo, Passoni e Copernico-Luxembourg.

Prima dell’attesissimo momento della premiazione, i finalisti hanno eseguito una cover del brano Domani” tutti assieme; è stato uno splendido modo per chiudere la serata.

Infine, si è giunti il momento delle premiazioni: al terzo posto, Carlotta Fantozzi del liceo Galfer si è aggiudicata il premio social; il secondo premio è stato vinto da Mia Bruno dal Sant’Anna, mentre i primi classificati sono stati Miriam Ballerini e Jacopo Cattanea del liceo Pascal (che abbiamo poi avuto modo di intervistare a fine serata).

Il premio Valsonair è stato conferito ad Only, del liceo 8 marzo, ma le sorprese non sono finite qui: a Giotto, rappresentante del Liceo Cattaneo, e a Ludo e Isi, concorrenti per il Fermi-Galilei, sono stati offerti dei contratti musicali con l’etichetta M&M-D&G Music.

Al termine della serata, dopo i meritati applausi, ci siamo recate dietro le quinte, per intervistare i vincitori del festival.

L’impressione generale è stata estremamente positiva, soprattutto perché si tratta di un evento ideato e organizzato da ragazzi della nostra età; se già alla prima edizione è riuscito a stupirci, chissà quali emozioni saprà regalarci negli anni a venire.

Tra gli ospiti della serata c’era appunto il cantante e attore Lorenzo Baglioni, a cui abbiamo posto alcune domande.

Qual è il motivo per cui ha accettato questo l’invito al ToVision?

L’unione giovani-creatività mi è sembrato un bel motivo per venire qui. Inoltre, Torino è una città che mi piace molto. L’ho vista come un’iniziativa interessante, e vedere il tutto gestito da ragazzi (anche dal punto di vista tecnico) è davvero stimolante. Ho detto sì per questo, non vedevo l’ora di venire.

Da professore a cantante, perché?

Ho smesso di insegnare nel 2016, poi ho capito che potevo iniziare una nuova vita facendo quello che mi è sempre piaciuto: cantare. Nel 2018 sono andato a Sanremo.

C’è qualcuno che ti ha supportato sin dall’inizio?

Mia mamma all’inizio era un po’ preoccupata, mi vedeva ancora come il professore di Matematica, poi i miei hanno visto che le cose funzionavano, e mi hanno supportato lungo il mio percorso. Sicuramente mio fratello c’è stato fin dall’inizio: è per me una presenza costante. Con lui scrivo tutto e lavoriamo sempre insieme.

C’è una persona di riferimento nel campo artistico?

Avrei tanti nomi da dire che non c’entrano niente l’uno con l’altro. Fabrizio De André tra questi: mi è sempre piaciuta la sua umiltà con cui affrontava il suo lavoro. Un modello da seguire.

 

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 0-1.jpg
Lorenzo Baglioni con le redattrici Cecilia Bussi e Camilla Stigliani.

Alice Ferri

Sempre con un libro a portata di mano. Appassionata di fumetti, cinema e fotografia. Sognatrice, perennemente con la testa fra le nuvole, se potessi sarei sempre in viaggio. Adoro fare nuove esperienze.



Il Salice

Il “Salice” nasce nel 1985. Negli ultimi sette anni sono stati pubblicati più di 2000 articoli online.


Contattaci



In Evidenza

21 Luglio 2024
20 Luglio 2024
20 Luglio 2024

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsaliceweb.liceovalsalice.it/cookie-policy. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi