ToVision, note di passione

3f111f57-eff9-47fa-8495-c945d0b35cd0

-ToVision avrà sempre le sue radici a Torino, Torino sarà sempre “casa”, ma speriamo che questi ragazzi possano viaggiare per il mondo e che si muovano diversamente da come abbiamo fatto noi-

Martedì 30 aprile 2024, nella Sala delle Colonne del Comune di Torino, si è svolta la conferenza stampa avente come oggetto la finale del “ToVision”, contest musicale torinese, che si terrà questo 3 maggio.

A parlare è l’assessora della città di Torino all’istruzione, edilizia scolastica, giovani, periferie e rigenerazione urbana, Carlotta Salerno, che con grande umiltà afferma che come amministrazione pubblica non hanno meriti ma che hanno sempre cercato di mettersi al fianco dei ragazzi perché le iniziative giovanili, e ToVision ne è l’esempio tangibile, sono spontanee, genuine e hanno la capacità di collegare molti ragazzi provenienti da ambienti differenti.

A continuare durante l’intervento la Cofounder di “The Goodness Factory”, Annarita Masullo, che vicina alla commozione afferma: “Ovunque io sia torno, perché ritengo che siate proprio bravi e prometto di sostenervi con tutto quello che posso darvi perché noi siamo figli di una generazione che é stata schiacciata e proprio per questo penso che un’assessora che vi lasci la possibilità di fare sia un messaggio bellissimo”

Si riferisce poi all’Italia come “paese conservativo”, abituato quindi ad affiancare il termine “musica” all’aggettivo “leggera”, ovvero di scarso valore, in quanto in contrapposizione con l’aggettivo antitetico “colta”. Tuttavia questa musica negli ultimi anni sta dimostrando di essere tutto fuorché “leggera”. E che tutto ciò parta in primis dai ragazzi ha dell’incredibile.

Prendono poi la parola le due menti e i due cuori che hanno dato vita al “ToVision”, Beatrice Periolo e Giulio Rigazio, ex allievi proprio di Valsalice, che con infinito stupore e grande gioia negli occhi si sono resi conto di quanto un’idea nata da due liceali abbia effettivamente coinvolto ed emozionato così tanta gente.

Sono 49 le scuole di Torino e provincia che si sono candidate a ToVision, 50.000 le persone che hanno votato da casa tramite Televoto e 3 le giornate di masterclass improntante alla formazione musicale che hanno riscontrato un vasto successo. Numeri che parlano da soli e dicono che la scommessa è stata vinta.

Come slogan per questa edizione di “ToVision” è stato scelto il titolo della famosa canzone di Lady Gaga, “Born this way”, perché nonostante la loro giovane età i ragazzi salgono sul palco vogliosi di intraprendere la strada della musica nella vita. Tanto che in finale sui 14 brani ancora in gara, 5 sono pezzi inediti.

Il song contest musicale nato a Torino è arrivato in altre 3 città italiane, Genova, Milano e Firenze, e i due giovani talenti, orgogliosi di questo successo, affermano: “Tovision si è dimostrato un format versatile che però non cambia. Pensare che cambiando città le emozioni provate dai ragazzi rimangono comunque uguali é la cosa più bella che potesse succedere”

Con un sorriso misto tra la felicità e la malinconia i due ragazzi hanno affermato che questa terza edizione del song contest sarà anche l’ultima, ma che, proprio come dice il breve video di presentazione, questo è solo “l’inizio di un’altra grande avventura”, lo “SchoolVision”.

Alice Santucci



Il Salice

Il “Salice” nasce nel 1985. Negli ultimi sette anni sono stati pubblicati più di 2000 articoli online.


Contattaci


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsaliceweb.liceovalsalice.it/cookie-policy. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi