Il nostro 2022

mondiali.qatar2022.logo.2018.2019.1080x648

L’EVENTO

i MONDIALI IN QATAR

Il Mondiale di Calcio 2022 si svolgerà in Qatar tra il 20 novembre e il 18 dicembre. Sarà l’ultimo Mondiale ad avere 32 squadre partecipanti: infatti dal 2026 ci saranno 48 squadre. 

Non si disputerà nei mesi di giugno e luglio come da tradizione ma a novembre e dicembre, cioè nel periodo autunnale dell’emisfero boreale: questo perché, essendo il torneo in una zona molto calda, nel periodo estivo le temperature sarebbero eccessivamente elevate.

Oltre al già pronto Khalifa International Stadium, altri 7 stadi ospiteranno il mondiale, di cui 6 completamente nuovi e uno già esistente ma ampliato. Tra questi lo Stadio Iconico di Lusail, nuova città satellite a nord della capitale, che ospiterà la finale del torneo il 18 dicembre 2022 alle 18

È notizia recente la richiesta alla FIFA da parte della Federcalcio ucraina (nazionale non qualificatasi sul campo) di un’esclusione dell’Iran dal Mondiale, motivata dalla presunta fornitura di armi alla Russia nella guerra contro l’Ucraina e dalla violazione dei diritti umani da parte del regime di Teheran. Se l’Iran dovesse essere escluso dai Mondiali di Qatar 2022, l’Italia non potrà comunque essere ripescata: l’Iran verrebbe rimpiazzato da una nazionale della stessa Confederazione (probabilmente gli Emirati Arabi).

Inoltre diverse sono state le polemiche riguardanti l’organizzazione del Mondiale, i rigidi divieti imposti agli spettatori e le reiterate violazioni di diritti umani, in particolare per lo sfruttamento dei lavoratori provenienti da altri Paesi che si sono ritrovati a vivere in condizioni poco dignitose e sicure, quasi in una moderna forma schiavitù. In Qatar infatti i datori di lavoro hanno ancora un controllo eccessivo sulla vita dei loro lavoratori: possono costringerli a lavorare un numero di ore eccessive o impedire loro di cambiare lavoro.

IL PERSONAGGIO TORINESE

WALTER ROLFO E MASTERS OF MAGIC

Torino è città legata da sempre alla magia e a leggende ad essa collegate .Non c’è dunque da meravigliarsi se ha dato i natali ad un personaggio veramente speciale: Walter Rolfo. Cresciuto fin da piccolo nel mondo della magia, laureato al Politecnico di Torino, vincitore nel 1993 del concorso per prestigiatori I Re Maghi, Rolfo fa della sua passione una vera e propria arte e professione. Illusionista, autore e conduttore televisivo capace di innovare strutturalmente gli schemi classici dello spettacolo di magia; infatti nel 2010 è l’ideatore di Masters of Magic, una sorta di Oscar mondiale della magia e campionato italiano di illusionismo. Questo porta alla ribalta di un grande pubblico i temi della magia in un programma televisivo in onda in prima serata. 

Vincitore di cinque Guinness dei primati, tra cui quelli per il maggior numero di conigli tirati fuori da un cappello, il più alto numero di bicchieri rotti con la forza del pensiero e il maggior numero di maghi coinvolti in uno show di magia, è anche autore dei libri di successo come L’arte di realizzare l’impossibile e Be Happy. Il libro che ti rende felice. Attualmente è professore all’Università degli studi di Torino e consulente, coach e formatore di multinazionali in qualità di esperto e di motivatore di personale aziendale, mettendo in tal modo sapientemente a frutto le sue competenze e le metodologie del pensiero illusionistico.

L’evento della primavera scorsa, Masters of Magic World Tour  ha visto confluire nel capoluogo piemontese dal 26 al 29 maggio 1500 illusionisti e professionisti di tutte le discipline magiche del mondo. È stato un momento di grande successo che, portando in scena i migliori prestigiatori del pianeta, ha trasformato Torino nella Capitale mondiale della magia e ha consacrato Walter Rolfo personaggio dell’anno.

IL PERSONAGGIO

NIKA SHAKARAMI

Nika Shakarami era una ragazza che amava divertirsi con i suoi amici e cantare. In un video online la si vede infatti cantare una canzone d’amore. Purtroppo la sua giovane vita – avrebbe infatti compiuto da lì a pochi giorni 17 anni – è stata interrotta il 20 settembre del 2022 durante una protesta contro il regime a Teheran.

Nika era scomparsa da circa 10 giorni, dopo aver preso parte a una delle tante proteste tenutesi in tutto il Paese in seguito alla morte di Mahsa Amini.

La famiglia per ben 3 volte è andata nella prigione dove pensavano fosse stata portata dopo la protesta, ma era stato loro risposto che non era lì. Non si sa dove sia stata la ragazza per tutti quei giorni.

“Quando siamo andati a identificarla – ha raccontato la zia alla BBCnon ci hanno permesso di vedere il suo corpo, solo il suo viso per alcuni secondi”. Infatti sul cadavere erano evidenti segni di stupro, violenze e torture.

Una volta che la sua famiglia ha dichiarato che il cadavere era il suo, è stata trasferita nella loro città natale, Khorramabad, nell’Iran occidentale, per il funerale. Ma il corpo della ragazza è stato successivamente “prelevato” dalle forze di sicurezza e poi sepolto in un villaggio a 40 minuti di distanza, all’insaputa della famiglia. 

Dopo aver appreso la notizia della morte di Nika, sua zia Atash ha pubblicato su Twitter il testo di una canzone persiana, che si traduce così:

“Hai dormito senza ninne nanne e storie

Vacci piano e dormi senza dolore e tristezza

Non avrai più incubi invernali

Non raccogli fiori di rimpianto nel sonno

Non c’è posto per gli schiaffi del vento

Il sole non ti brucia più la faccia

Non ti sveglierai più triste

O vai con esitazione o rimani”.

(a cura di Davide De Bartolo, Claudio Gallo, Martina Lasagna, Matilde Marcucci, Chiara Porreca)

Redazione



Il Salice

Il “Salice” nasce nel 1985. Negli ultimi sette anni sono stati pubblicati più di 2000 articoli online.


Contattaci



In Evidenza

16 Novembre 2022
13 Novembre 2022

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsaliceweb.liceovalsalice.it/cookie-policy. Per maggiori informazioni leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi